Ente Nazionale Sordi ETS-APS

Chi siamo

La Mission

L’Ente Nazionale per la protezione e l’assistenza dei Sordi ETS APS (ENS) esercita le funzioni di rappresentanza e di tutela degli interessi morali, civili, culturali ed economici dei sordi italiani, nonché dei sordi con disabilità aggiuntive, attribuitegli dallo Stato in quanto Ente morale (L. 12 maggio 1942 n. 889; L. 21 agosto 1950 n. 698; D.P.R. 31 marzo 1979).

È Ente del Terzo Settore iscritto dal 16/06/2022 al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore, di cui al Decreto Legislativo 3 luglio 2017, n. 117, sezione Associazioni di Promozione Sociale (precedentemente iscritto nel registro nazionale APS del Ministero del lavoro e delle politiche sociali).

È associazione benemerita del Comitato Italiano Paralimpico.

L’ENS promuove e valorizza la dignità e l’autonomia delle persone sorde, i loro pieni diritti di cittadinanza in tutti i campi della vita, l’autodeterminazione, l’accessibilità e l’informazione, l’educazione, la formazione e l’inclusione scolastica, post scolastica,  professionale, lavorativa e sociale, favorendo il collocamento lavorativo e l’attività professionale in forme individuali e cooperative, promuovendo la lingua dei segni e la lingua dei segni tattile, la comunicazione totale e il bilinguismo, la riabilitazione, la cultura, lo sport, il tempo libero e le attività ricreative.

Opera su tutto il territorio nazionale con n. 104 Sezioni Provinciali, 18 Consigli Regionali ed oltre 50 rappresentanze intercomunali. È membro di Federazioni nazionali e internazionali.

Membership

Lavoriamo a livello internazionale, nazionale e locale grazie alla nostra rete. L’ENS fa parte:

– come membro dell’Osservatorio Nazionale sulla condizione delle persone con disabilità. Istituito dalla legge 3 marzo 2009, n. 18, l’Osservatorio ha funzioni consultive e di supporto tecnico-scientifico per l’elaborazione delle politiche nazionali in materia di disabilità con la finalità di far evolvere e migliorare l’informazione sulla disabilità nel nostro paese e, nel contempo, di fornire un contributo al miglioramento del livello di efficacia e di adeguatezza delle politiche.

– come membro fondatore della Federazione tra le Associazioni Nazionali dei Disabili (FAND) insieme alle altre associazioni storiche di rappresentanza e tutela: Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (UIC), Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi Civili (ANMIC), Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi del Lavoro (ANMIL), Unione Nazionale Mutilati per Servizio (UNMS);

– del Forum Italiano sulla Disabilità (FID);

– del Forum Nazionale del Terzo Settore (FTS);

– dell’European Disability Forum (EDF);

– della World Federation of the Deaf (WFD) in qualità di membro fondatore, organizzazione con sede a Helsinki costituitasi a Roma nel 1951 , che raggruppa associazioni di sordi da 133 paesi;

– dell’European Union of the Deaf (EUD) in qualità di membro fondatore, organizzazione con sede a Bruxelles che rappresenta le associazioni di sordi dei 28 Stati Membri EU oltre ai Paesi EFTA Islanda, Norvegia e Svizzera.

La storia

La storia dell’ENS è una storia intensa, una storia di persone che hanno creduto nell’unità, nella condivisione di obiettivi comuni, nella forza di una comunità. Un lungo cammino costellato di progressi, di sacrifici, di battaglie quotidiane di chi non si arrende e che premia chi ha sempre creduto nell’autodeterminazione delle persone sorde. Dall’anno della sua fondazione l’ENS ha subito diverse trasformazioni nella propria struttura, rinnovandosi continuamente ma mantenendo il focus centrale della propria azione: lottare, giorno per giorno, per il miglioramento continuo della qualità della vita delle persone sorde.

Presidente Nazionale ENS

Angelo Raffaele Cagnazzo

Il Presidente Nazionale ai sensi dell’art. 28 comma 1 dello Statuto è il legale rappresentante dell’ENS.

Email: presidenza@ens.it
Telefono: 06398051
Pec: presidenza@pec.ens.it

 

Le deleghe: 

  • Rapporti istituzionali
  • Osservatorio Nazionale sulla condizione delle persone con disabilità
  • Politiche per le Persone con Disabilità, giovanili e sociali
  • RAI Pubblica Utilità
  • Rappresentanza associativa FID, FAND, CGSI, WFD, EUD e altri organismi
  • Rapporti Consigli Regionali ENS
  • Cooperative segni d’integrazione
  • Coordinamento Università, Scuola e Famiglia

Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo – ai sensi dell’art. 25 dello Statuto ENS – è costituito da sette membri di cui sei componenti del Consiglio Direttivo e il Presidente Nazionale eletti dal Congresso.

I consiglieri e le deleghe di Area

  • Area LIS/Formazione
  • Rapporti con WFD/EUD 
  • Pari opportunità 
  • Comitato Nazionale Donne Sorde 
  • Referente Ufficio Stampa 
  • Referente GMS e IWDP 
  • Area ENS (Statuto e Regolamento Esecutivo) 
  • Osservatorio Permanente sulla Inclusione Scolastica – OPIS
  • Codice Etico e Deontologico 
  • Regolamento amministrativo e contabile 
  • Coordinamento piattaforma ENS Academy 
  • Area TIAC (Tecnologie Innovative di Accessibilità alla Comunicazione)
  • Sviluppo della piattaforma ENS-Mexal/Passepartout 
  • Coordinamento per la gestione sulla formazione per Tesseramento, Contabilità, Protocollo e Patrimonio
  • Referente 112 Sordi
  • Taxi Sordi e tecnologia accessibile per la mobilità/viabilità 
  • Gestione operativa Comunic@ENS
  • Sito ENS
  • CoNaSD – Comitato Nazionale Sordi con più Disabilità 
  • Sanità: salute, benessere, prevenzione
  • Terza età 
  • Coordinamento e monitoraggio Comunic@ENS
  • Coordinamento piattaforme del Turismo Accessibile  (MAPS e AccessibItaly)
  • Area Lavoro
  • Osservatorio Nazionale Lavoro e Disabilità
  • Gruppo interparlamentare dei Sordi 
  • Rapporti con FAND Regionali
  • Attività di Fundraising e Crowdfunding 
  • Politiche sanitarie sulla sordità
  • Attività editoriale 
  • Politiche per lo sport 
  • Storia dei Sordi
  • Tempo libero
  • Teatro
  • Cinema
  • Arte: fotografia, pittura, scultura e fumetto

Segretario Nazionale

Avv. Gino Salvatori

Il Segretario Nazionale, ai sensi dell’articolo 29 dello Statuto, è nominato dal Consiglio Direttivo su proposta del Presidente dell’ENS. 

Email: segretario@ens.it

 

Congresso Nazionale

Il Congresso Nazionale è l’organo supremo dell’ENS e ne determina gli indirizzi politici e programmatici. Il Congresso, ai sensi dell’articolo 16 dello Statuto ENS, è costituito dai delegati eletti nei congressi provinciali in ragione di un rappresentante ogni quattrocento soci o frazione superiore a duecento, dai Presidenti delle sezioni provinciali, dai Presidenti dei Consigli regionali, dal Presidente Nazionale e dai membri del Consiglio Direttivo.

Il Congresso discute il bilancio consuntivo, il bilancio sociale e la relazione di missione del Consiglio Direttivo, approva le modifiche allo Statuto sociale, elegge il Presidente Nazionale e il Consiglio Direttivo. Partecipano al Congresso con voto consultivo il Revisore legale dei conti, i componenti dell’Organo centrale di controllo, del Collegio dei Probiviri, il Segretario Nazionale ed il Presidente del Comitato Giovani Sordi Italiani.

È facoltà del Presidente Nazionale invitare a partecipare al Congresso soggetti terzi all’ENS che siano persone esperte del mondo della disabilità o esponenti della politica e della pubblica amministrazione, nonché professionisti e consulenti. Alle stesse, su richiesta del Presidente, può essere richiesto un intervento al dibattito o una relazione sulle tematiche trattate al Congresso.

Assemblea Nazionale

L’Assemblea Nazionale è costituita ai sensi dell’art. 22 comma 1 e dell’art. 38 comma 3 dello Statuto ENS dal Presidente Nazionale, dai componenti il Consiglio Direttivo, dai Presidenti dei Consigli Regionali, dal Presidente della sede regionale della Regione Valle d’Aosta e dai Presidenti delle Sezioni Provinciali di Bolzano e Trento.

Angelo Raffaele Cagnazzo (CS Abruzzo), Michele Di Paola (CS Basilicata), Antonio Mirijello (Calabria), Gioacchino Lepore (Campania), Giuseppe Varricchio (Emilia – Romagna), Francesca Lisjak (Friuli – Venezia Giulia), Vittorio Corsini (Lazio), Ezio Lubrano (Liguria), Renzo Corti (Lombardia), Diego Pieroni (Marche), Antonio De Michele (Molise), Serafino Timeo (Piemonte e CS Valle d’Aosta), Rocco Morese (Puglia), Sergio Cao (Sardegna), Maurizio Giuranna (Sicilia), Pier Alessandro Samueli (Toscana), Gasser Benedikt (Bolzano), Brunella Grigolli (Trento), Luciana Rossetti (Umbria), Maurizio Drago (Veneto)

Organi di controllo

Collegio dei Probiviri

Il Collegio dei Probiviri si compone ai sensi dell’art. 41 comma 1 dello Statuto ENS da cinque membri nominati dall’Assemblea Nazionale su proposta del Consiglio Direttivo tra persone di specchiata condotta morale e civile e di comprovata esperienza in materie giuridiche che non rivestono cariche all’interno dell’Ente e non sono socie.

Componenti:

Avv. Enzo Morabito
(Presidente)

Avv. Nicola Adragna
(Vice Presidente)

Avv. Dario Cusumano

Avv. Ivan Lo Castro

Avv. Stefania Martucci Clavica

Organo centrale di controllo ENS

Composizione dell’Organo centrale di controllo ENS approvata dall’Assemblea Nazionale ENS con delibera n. 83 del 04.08.2022.

Componenti:

Dott.ssa Maria Cristina Moretti Presidente

Dott. Angelo Nunnari
Membro effettivo

Dott. Luca Bianco
Membro effettivo designato dal Ministero del Lavoro delle Politiche Sociali

Dott. Luigi Pagliuca
Membro supplente

Dott.ssa Enza Amato
membro supplente designato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Le nostre sedi

Consigli Regionali ENS

Sedi Regionali ENS - chi_siamo Placeholder
Sedi Regionali ENS – chi_siamo

Sezioni Provinciali ENS

Base per sedi - chi siamo Placeholder
Base per sedi – chi siamo
Sedi Provinciali ENS - chi siamo Placeholder
Sedi Provinciali ENS – chi siamo

Consigli Regionali ENS

Sedi Regionali ENS Placeholder
Sedi Regionali ENS

Sezioni Provinciali ENS

Base per sedi Placeholder
Base per sedi
Sedi Provinciali ENS Placeholder
Sedi Provinciali ENS

Tesseramento

Il 1° gennaio p.v. si aprirà la campagna di tesseramento all’ENS per l’anno 2022 e tutti i soci dovranno provvedere al pagamento della quota associativa in base alla categoria di appartenenza:

Soci

EFFETTIVI

100
cento/00
  •  

Maggiorenni riconosciuti sordi ai sensi della L. 381/70 e s.m.i.

Soci

MINORENNI

10
dieci/00
  •  

Rappresentanti legali dei minori e degli interdetti giudiziali affetti da sordità congenita o acquisita durante l’età evolutiva che abbia compromesso il normale apprendimento della lingua parlata

Soci

AGGREGATI

100
cento/00
  •  

Maggiorenni colpiti da sordità profonda a qualsiasi età che non sono stati riconosciuti sordi ai sensi della L. 381/70 e s.m.i.

Soci

SOSTENITORI

50
cinquanta/00
  •  

Coloro che condividono le finalità e gli obiettivi dell’ENS e contribuiscono economicamente alle sue attività

La quota di € 100,00 (soci effettivi e soci aggregati maggiorenni) sarà ripartita, come in passato, nella misura del 45% in favore della Sede Centrale e della Sezione Provinciale, mentre il restante 10% andrà a sostegno delle attività del Consiglio Regionale. La quota di € 10,00 (soci aggregati rappresentanti legali dei minori e degli interdetti giudiziali sordi) sarà destinata integralmente alla Sezione Provinciale. La quota di € 50,00 (soci sostenitori) non sarà soggetta ad alcuna ripartizione e verrà introitata per intero dalla Sezione Provinciale di iscrizione.

Si coglie l’occasione per rammentare che ai sensi dell’art. 11 del Regolamento Generale Interno sono “…soci sostenitori solo coloro che non possono essere iscritti come soci effettivi e aggregati…” e, pertanto, le persone affette da sordità non possono iscriversi all’ENS in qualità di soci sostenitori.

Si ricorda, inoltre, che ai sensi dell’art. 12 del Regolamento Generale Interno, “…i soci sostenitori sono tenuti ad iscriversi alla Sezione Provinciale nella cui circoscrizione hanno la residenza, salvo che non siano iscritti ai corsi LIS organizzati dall’ENS e disciplinati dal P.O.F. che si svolgono in provincia diversa da quella di residenza…”. Qualora invece l’aspirante corsista sia già tesserato all’ENS in qualità di socio sostenitore, all’atto dell’iscrizione al corso LIS organizzato da una Sezione Provinciale ENS diversa da quella di residenza, dovrà versare l’importo previsto per il corso LIS ridotto della quota associativa di € 50,00.

Si ricorda che, ai sensi dell’art. 15 dello Statuto ENS, ai soci effettivi e aggregati non è consentito il pagamento in contanti direttamente alle Sezioni Provinciali, ma gli stessi sono tenuti a versare la quota associativa annuale esclusivamente attraverso la DELEGA INPS o, in alternativa, mediante bonifico bancario ovvero con bollettino postale sul conto corrente dedicato della Sede Centrale.

Pertanto, i soci che non sono sottoscrittori di delega INPS, devono versare la quota associativa in un’unica soluzione, scegliendo tra le seguenti due opzioni:

1° OPZIONE

C/C BANCARIO BANCA INTESA SAN PAOLO S.P.A.

Intestazione:
Ente Nazionale per la protezione e l’assistenza dei Sordi – Sede Centrale
Via Gregorio VII n. 120 – 00165 Roma

Causale: 
Tesseramento 2022 – Cognome e Nome – Codice Fiscale – Sezione Provinciale ENS

Codice IBAN:
IT 84 O 03069 09606 100000151933

2° OPZIONE

CONTO CORRENTE POSTALE

Intestazione:
Ente Nazionale per la protezione e l’assistenza dei Sordi – Sede Centrale
Via Gregorio VII n. 120 – 00165 Roma

Causale: 
Tesseramento 2022 – Cognome e Nome – Codice Fiscale – Sezione Provinciale ENS

Codice IBAN:
IT 89 S 07601 03200 000000734004 

Si desidera rammentare che il versamento in contanti della quota associativa con le modalità sopra indicate, deve essere effettuato personalmente dal socio, il quale è tenuto ad indicare nella causale le informazioni necessarie alla sua corretta identificazione. Ne consegue che le Sezioni Provinciali non possono raccogliere le somme in contanti dei soci per effettuare un unico versamento cumulativo a favore della scrivente, ma devono invitare i soci ad effettuare il pagamento direttamente alla Sede Centrale ENS con bonifico bancario o bollettino postale individuale.

Si fa presente che qualora la delega INPS abbia decorrenza diversa dal mese di gennaio, per attivazione o revoca intervenuta nel corso dell’anno, il socio effettivo dovrà versare sul conto corrente bancario o postale della Sede Centrale ENS la somma corrispondente ai ratei mensili per i quali l’INPS non ha applicato la trattenuta. Solo in tal modo, il socio effettivo avrà versato l’intera quota e regolarizzato la propria posizione associativa.

Si rammenta, infine, che ai sensi dell’art. 15 dello Statuto ENS, il termine ultimo entro il quale i soci hanno il dovere di versare la quota associativa è il 31 gennaio 2022. decorso tale termine, il socio effettivo e aggregato inadempiente perde la qualità di socio ai sensi dell’art. 16 dello Statuto ENS.

Si comunica che nelle prossime settimane le nuove tessere 2022 verranno spedite ai Consigli Regionali, i quali provvederanno a stamparle con i dati dei soci della propria regione sulla scorta delle risultanze del tesseramento 2021 riportate nel gestionale associativo “Cariddi”, per poi distribuirle alle rispettive Sezioni Provinciali.

Amministrazione trasparente

L’Assemblea Nazionale ENS nella riunione del 23 novembre 2018, ha deliberato gli importi relativi alle indennità di carica, ai gettoni di presenza, alle spese di trasferta e agli incarichi di missione degli Organi centrali e periferici, nonché la disciplina per il trattamento delle trasferte dei consulenti e collaboratori.

La nostra rete

Torna su

Iscriviti alla nostra newsletter