Ente Nazionale Sordi ETS-APS

L’integrazione non ha età: a Trento il convegno per un’accoglienza inclusiva nelle RSA

Lo scorso venerdì 3 marzo a Trento, presso l’Azienda Pubblica Di Servizi Alla Persona Beato De Tschiederer, si è svolto il convegno organizzato dalla nostra Sezione Provinciale ENS di Trento “L’integrazione non ha età – Costruzione di un modello di accoglienza inclusivo per i sordi nelle RSA”. Presente anche la Consigliera Direttiva e Responsabile dell’Area Terza Età dell’ENS Annalisa Di Gioia (in fondo alla pagina il suo commento LIS). 

Il 5% della popolazione mondiale, circa 430 milioni di persone, convive con una perdita uditiva e le stime dell’OMS prevedono che, entro il 2050, circa una persona su quattro sperimenterà una forma di diminuzione dell’udito. Soltanto in Italia sono 7 milioni le persone con problemi di udito, corrispondenti al 12,1% della popolazione, e l’incidenza aumenta con l’aumentare dell’età; nel nostro Paese l’ipoacusia riguarda tra gli over 65 una persona su tre. Sono questi i dati utili per inquadrare la situazione e comprendere l’urgenza di affrontare il tema dei diritti delle persone sorde anziane, delle discriminazioni multiple e dell’ageismo.

Il convegno, in particolare, aveva l’obiettivo di porre le premesse di un modello di accoglienza pensato per gli ospiti sordi delle RSA, che potrà essere essere di beneficio anche alle persone anziane divenute sorde in età avanzata. Durante la giornata – moderata dalla psicologa e istruttrice Giada Turra, con la supervisione scientifica di Nadia Broseghini – si è parlato e segnato della sordità in tutte le sue sfaccettature e della storia della Comunità Sorda in Italia. I relatori hanno approfondito questi temi collegandoli alla vecchiaia, al decadimento cognitivo e all’integrazione volta all’inclusione. Tutto ciò – come ha ricordato Brunella Rigolli, Presidente dell’ENS di Trento – allo scopo di sensibilizzare sulla persona sorda in ambito sanitario,  avviare un percorso che porti alla realizzazione di un progetto dal quale possano trarre beneficio tutti gli ospiti delle RSA e di un modello innovativo e replicabile anche in altre regioni italiane. 

GUARDA IL PROGRAMMA

Tags

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
WhatsApp
Email

Ti potrebbero interessare

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
Scroll to Top

Iscriviti alla nostra newsletter