Ente Nazionale Sordi ETS-APS

In Sardegna una legge per promuovere la LIS e abbattere le barriere della comunicazione

Siamo felici di comunicarvi che ieri, 3 novembre 2022, il Consiglio Regionale della Sardegna ha approvato all’unanimità il Testo unificato N. PL249-PL250-PL252/A “Disposizioni per la promozione della lingua dei segni italiana (LIS) e della lingua dei segni italiana tattile (LIST) e di ogni altro mezzo finalizzato all’abbattimento delle barriere alla comunicazione”. Presente nell’aula anche una delegazione ENS. 

Il provvedimento – frutto anche e soprattutto del grande lavoro portato avanti a partire dal 2017 dal Consiglio Regionale ENS della Sardegna in sinergia con le Sezioni Provinciali ENS dell’isola che ringraziamo calorosamente – che si propone di promuovere la piena ed effettiva inclusione nella società delle persone sorde potrà contare su un finanziamento di 2 milioni di euro all’anno per il 2023 e il 2024. La norma prevede in particolare che il Consiglio adotti:

  • misure finalizzate a sostenere l’inclusione scolastica e lavorativa delle persone sorde; 
  • interventi di sensibilizzazione e di formazione;
  • misure per favorire l’accesso ai servizi pubblici, agli eventi, all’informazione; 
  • misure idonee a consentire l’accesso alle proprie attività alle persone sorde in modo che possano partecipare alla vita politica dell’isola in condizioni di parità con gli altri cittadini.

Ci auguriamo che questo testo si trasformi presto in fatti che vadano a garantire pienamente i diritti e a migliorare concretamente la qualità della vita delle persone sorde che vivono in Sardegna. 

LEGGI il testo unificato

Tags

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
WhatsApp
Email

Ti potrebbero interessare

Scroll to Top

Iscriviti alla nostra newsletter