Ente Nazionale Sordi

Il patrimonio culturale della Campania accessibile grazie al progetto E.LIS.A

Il patrimonio culturale della Campania accessibile grazie al progetto E.LIS.A

Ieri, 9 novembre, a Napoli presso la Città della Scienza si è svolto l’evento di presentazione di E.LIS.A – Enjoy LIS Art, progetto della Regione Campania finanziato dall’Ufficio per le Politiche in favore delle persone con disabilità della Presidenza del Consiglio dei Ministri che ha l’obiettivo di potenziare la fruibilità del patrimonio culturale campano da parte di tutti i visitatori, in particolare delle persone sorde

Con un’Associazione Temporanea di Scopo proposta dalla Regione Campania, il nostro Consiglio Regionale ENS Campania, il Museo Archeologico di Napoli, il Museo e Real Bosco di Capodimonte, il Parco Archeologico di Pompei, gli Ambiti territoriali di Baronissi, Atripalda, San Giorgio del Sannio, Santa Maria Capua Vetere hanno lavorato insieme per la realizzazione di percorsi multimediali inclusivi sul patrimonio artistico e culturale campano.

Grazie al progetto E.LIS.A sono stati implementati dei percorsi di visita accessibili e universali, sia digitali che in presenza, di alcuni dei siti culturali più prestigiosi della regione: il Museo e Real Bosco di Capodimonte, il Museo MANN e il Parco Archeologico di Pompei. Nello specifico, per ogni istituto culturale, sono stati realizzati dei contenuti video in Lingua dei Segni Italiana e in International Sign fruibili sia sulle piattaforme digitali sia in loco attraverso l’istallazione di apposite attrezzature (come i 5 monitor posti all’ingresso del museo e alle porte principali del bosco di Capodimonte) per permettere alle persone sorde avere una esperienza di visita completa, piacevole ed appagante.

Presenti all’evento di presentazione il Presidente del CR ENS Campania Gioacchino Lepore e il Presidente Nazionale ENS Angelo Raffaele Cagnazzo, che ha così commentato: “Ringrazio tutte le realtà che hanno lavorato insieme per la realizzazione di questo progetto, un fantastico esempio di collaborazione e di come per abbattere realmente le barriere sia necessario coinvolgere in prima persona i destinatari dei servizi di accessibilità. Come ripetiamo spesso l’accessibilità non è un’opzione, una questione tecnica o una concessione ma un diritto in sé per sé e garanzia di tutti gli altri diritti, a cominciare da quelli all’arte, alla bellezza e alla partecipazione alla vita culturale del Paese”.

Vi informiamo, infine, che sono state organizzate delle visite guidate accessibili ai tre siti. Per maggiori informazioni potete contattare il CR ENS Campania e la SP ENS di Napoli. 

Tags

Condividi

Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
WhatsApp
Email

Tags

Condividi

Ti potrebbero interessare

Torna su

Iscriviti alla nostra newsletter