Nuovo Decreto Covid: introduzione Green Pass rafforzato e ulteriori misure per contenere la quarta ondata

Notizie

Ieri, 24 novembre, il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro della Salute Roberto Speranza, ha discusso e approvato il nuovo decreto legge Covid "Misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da COVID-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali". Gli interventi più rilevanti riguardano il Green Pass.

La novità più importante del Decreto Legge è l'introduzione a partire dal 6 dicembre del cosiddetto Green Pass rafforzato. La certificazione rafforzata, nata per contenere la quarta ondata della pandemia, è a disposizione di chi è vaccinato contro il covid o di chi è guarito dal coronavirus. Non spetta a chi risulta negativo a un tampone e ha una durata di 9 mesi anziché 12.

Il Green Pass rafforzato servirà per accedere a una serie di attività - dagli spettacoli agli eventi sportivi, per entrare nei bar e nei ristoranti al chiuso, partecipare a feste ed entrare nelle discoteche - che altrimenti sarebbero oggetto di restrizioni in zona gialla e sarà indispensabile anche in zona bianca fino al 15 gennaio 2022.

Inoltre il "normale" Green pass, legato anche a un tampone negativo, viene esteso agli alberghi, agli spogliatoi per l'attività sportiva, i treni regionali e interregionali, i mezzi pubblici locali.

Altra novità riguarda l'obbligo vaccinale. Il decreto legge, infatti, prevede di estendere l’obbligo vaccinale alla terza dose per il personale sanitario e delle RSA a decorrere dal 15 dicembre prossimo e stabilisce l’estensione dell’obbligo vaccinale a ulteriori categorie sempre a decorrere dal 15 dicembre.

Le nuove categorie coinvolte saranno:

  • personale amministrativo della sanità
  • docenti e personale amministrativo della scuola
  • militari
  • forze di polizia (compresa la polizia penitenziaria), personale del soccorso pubblico

LEGGI il Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n.48

GUARDA la Conferenza Stampa tradotta in LIS del Presidente Draghi con i Ministri Gelmini e Speranza.