Al Parlamento Europeo nel giorno di San Francesco di Sales

Primo piano

Oggi, 24 gennaio, festeggiamo San Francesco di Sales, il Santo protettore dei Sordi. Francesco nacque nel 1567 e morì nel 1622 dopo una vita di opere e preghiere. Tramite i suoi scritti propose una via di santità accessibile a tutte le condizioni sociali, fondata interamente sull'amore di Dio; questa visione ha portato il Santo ad essere considerato il padre della spiritualità moderna.
A Francesco si sono ispirate numerose congregazioni; la più celebre è senza dubbio la Famiglia Salesiana fondata da San Giovanni Bosco, che rivolge la sua attenzione sopratutto alla crescita ed all'educazione delle giovani generazioni, con un occhi particolare alla cura dei figli delle classi meno abbienti.

In molte sezione dell'ENS, come ogni anno, sono state organizzati degli incontri per ricordare insieme la figura del Santo che in vita fu molto vicino e attento alle problematiche dei sordi. In questo giorno così speciale per le persone sorde una delegazione dell'ENS, ospitata dall'Europarlamentare Dario Tamburrano e formata dai Dirigenti Nazionali e dai Presidenti Regionali, si è recata al Parlamento Europeo, a Bruxelles, per portare le istanze dei sordi italiani nel cuore della democrazia europea. 

Nel giorno a lui dedicato, vogliamo ricordare una frase di San Francesco di Sales, poche parole che ispirano il nostro lavoro quotidiano: «Un grammo di buon esempio vale più di un quintale di parole».