Disability Card Europea. Cittadini con uguali opportunità nell’Unione Europea

Anno 2018

Il Progetto di realizzare una Disability Card Europea è stato approvato nel dicembre 2013 da Parlamento e Consiglio Europeo. Obiettivo del progetto è quello di realizzare una Card per le persone con disabilità, valida in tutti Paesi dell'UE, per accedere a benefici e agevolazioni al sistema dei trasporti e alla proposte di carattere culturale, sportivo e ricreativo. E' già stato anche deciso il formato della Card, che sarà grande come una carta di credito con foto e generalità del titolare e scritta anche in braille.

Per la realizzazione del Progetto è stato istituito uno specifico "Programma Diritti, Uguaglianza e Cittadinanza" per il periodo 2014-2020. All'interno del "Programma Diritti, Uguaglianza e Cittadinanza" è iniziata l'elaborazione della "UE Disability Card", che sarà adottata ed applicata da tutti gli Stati membri UE. In Italia titolari dell'attuazione del progetto sono la FISH e la FAND con il Ministero del Lavoro e Politiche Sociali. Il 22 dicembre 2017 presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio in Roma, sono stati presentati i risultati della prima valutazione sul funzionamento ed opportunità della UE Disability Card in Italia.

A tal proposito le questioni da risolvere sono:

Chi distribuirà la Disability Card?
Chi ne avrà diritto?
Quali saranno le agevolazioni?
Come potrà essere usata per semplificare la vita quotidiana delle persone disabili in Italia?

Per avere "risposta" a tali quesiti bisognerà però attendere: l'iter attuativo del progetto per il momento è fermo e dovrebbe ripartire dopo le elezioni politiche del 4 marzo 2018, con l'insediamento del nuovo Governo.

Per approfondire l'argomento si segnala che esiste un sito internet specifico dedicato alla Card: www.disabilitycard.it